Modalità per il rilascio dei visti di transito e di ingresso nella Repubblica di Polonia

I cittadini stranieri che per recarsi sul territorio della Repubblica di Polonia hanno bisogno del visto, sono pregati di rivolgersi all’Ufficio Consolare polacco più vicino (Roma o Milano) per presentarne la richiesta.

La documentazione da presentare è la seguente:

  • modulo debitamente compilato e firmato dal richiedente; per i minorenni firma il loro rappresentante legale (vedere gli allegati);
  • documento di viaggio in originale la cui validità deve superare di tre mesi la data di scadenza del visto;
  • documentazione relativa al motivo e le circostanze del viaggio;
  • una fototessera.

La nuova legge sulla immigrazione entrata in vigore in Polonia il 01/09/2003 prevede il rilascio dei seguenti visti:

  • visto aeroportuale,
  • visto di transito (uno, due o più ingressi),
  • due tipi di visti di soggiorno: a) visto di breve scadenza, rilasciato per un soggiorno massimo di 90 giorni nell’arco di 6 mesi (per es. visto turistico); b) visto di lunga scadenza, rilasciato al massimo per un anno nei casi in cui le circostanze di soggiorno richiedono la permanenza in Polonia superiore ai tre mesi (per es. visto di studio o di lavoro);

Attenzione: non esiste la possibilità di ottenere il visto di soggiorno (che segue il visto rilasciato dalla autorità consolare) sul territorio polacco, tranne nel caso in cui durante la permanenza dello straniero in Polonia non avvengano fatti imprevedibili al momento del rilascio del visto.

La domanda viene presentata personalmente, tramite un incaricato, via posta o attraverso una agenzia di viaggi e servizi.

Il pagamento dei diritti consolari avviene al momento della presentazione della domanda. Nel caso in cui la richiesta di visto venga respinta non è previsto alcun rimborso.

I cittadini italiani che si recano in Polonia per turismo, per un periodo inferiore ai 90 giorni, non hanno bisogno di visto. La carta d’identità italiana non costituisce documento di viaggio valido per varcare la frontiera della Repubblica di Polonia.

I cittadini della Bielorussia, Russia e Ucraina muniti di regolare permesso di soggiorno in Italia, possono transitare (fino a 5 giorni) nella Repubblica di Polonia senza il visto di transito.

Ufficio Consolare della

Ambasciata di Polonia a Roma