ZWIĄZEK POLAKÓW WE WŁOSZECH | ASSOCIAZIONE DEI POLACCHI IN ITALIA

Wydarzenia

Petizione contro la declassificazione

Cari Amici, siamo da capo. Nuovo sindaco di Cassino, ha  inserito all’ordine del giorno per il 6.11.2017 la richiesta della declassificazione della strada che conduce ai monumenti polacchi a Albaneta, da strada pubblica a strada privata che vuol dire che il locatario avrà diritto di vietare l’accesso o di chiedere pagamento. […]

more»

Info

SUBSKRYBUJ NOWOŚCI

Ricordare il 2° Corpo d’Armata polacco in Italia (1943-1946)

invito-presentazioneL’ACCADEMIA POLACCA DELLE SCIENZE (Biblioteca e Centro di Studi a Roma vicolo Doria 2 – 00187 Roma) e la Fondazione Romana Marchesa J.S. Umiastowska

invitano alla presentazione del volume Ricordare il 2° Corpo d’Armata polacco in Italia (1943-1946)
Inter arma non silent Musae
Atti del Convegno del 23-24 Aprile 2013 a cura di Paolo Morawski.

Moderatrice
– Marta HERLING (Istituto Italiano per gli Studi Storici a Napoli)
Intervengono:
– Hieronim FOKCIŃSKI SI (Pontificio Istituto di Studi Ecclesiastici a Roma)
– Marek KORNAT (Istituto di Storia Tadeusz Manteuffel dell’Accademia Polacca delle Scienze)
– Marco PATRICELLI (Università D’Annunzio di Chieti-Pescara)
14 maggio (mercoledì), ore 18.30 – Vicolo Doria, 2 (Piazza Venezia)

Questo volume raccoglie i contributi presentati al convegno Ricordare il 2° Corpo d’Armata polacco in Italia (1943-1946). Inter arma non sìlent Musae, organizzato il 23-24 aprile 2013 dall’Accademia Polacca delle Scienze – Biblioteca e Centro di Studi a Roma, e dalla Fondazione Romana J.S. Umiastowska.
Il convegno è stato arricchito dalla presenza di numerosi studiosi e testimoni diretti. tra cui tre ex combattenti venuti a trasmettere la propria esperienza della Seconda guerra mondiale. Alle loro testimonianze si sono aggiunti gli spunti offerti da studiosi italiani e polacchi che hanno affrontato un ampio ventaglio di temi storici. culturali e letterari riguardanti il 2° Corpo polacco. Oggi, anche gli studiosi italiani sono particolarmente attivi nel ricostruirne e divulgarne le memorie, districandosi tra
storia locale e grande storia. Al volume, corredato da cartine, inserti fotografici e indicazioni bibliografiche, hanno contribuito: F. Ambrico, M. Bączkowski, S. Biegański, G. Campana, E. Casadio, J. Chłap-Nowakowa, H. Fokciński, M. Fratesi, L. Garibaldi, M. Herling. E. Jankowski, K. Jaworska, I. Krćal, Z. Kudelski, D. Kulawiak, A. Kwiatkowska, C. Martinelli, S.A. Morawski, P. Morawski, W. Narębski, M. Nowak, G. Panziera, Z. Paszkiewicz. M. Patricelli, E. Pcrkowicz. G. Pietras, W. Ponikiewski, E. Prządka, A. Riccomi, P. Rogacien, D. Rotolo, P. Salwa, G. Santarelli, J.W. Sienkiewicz, K. Strzałka, M.M. Szpila, A. Turinetti di Priero, G. Vernole, S. Wesoły.